Piazzetta G.Romano, n.15, 82037 Telese Terme, BN  P.I.01283530622

La Fondazione Gerardino Romano Online

Il sito web della Fondazione si propone di ricordare il nome di Gerardino Romano, sindaco della città di Telese Terme (BN) dal 1952 al 1980, un esempio per tutti coloro che hanno a cuore lo sviluppo della propria terra, avendo agito con profondo senso del dovere, con spirito dell'uomo giusto, animato solo dall'interesse comune.
Nel sito della Fondazione è possibile consultare tutti gli eventi in programma, oltre che approfondire la figura di Gerardino Romano... Continua   


  IN RICORDO DEL "MAESTRO" UBALDO CUSANI

I video della Fondazione

 

Giorgio Gaber - Il tutto è falso

Dall'album "Io non mi sento italiano" (2003)

Dona il...

E’ possibile destinare il 5 X 1000 a favore della Fondazione Gerardino Romano, e sostenere i molteplici progetti promossi dalla Fondazione

...scopri come

Articolo La Repubblica del 26 giugno 2015

Conversazione con Alessandro Carrera

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Progetto “Poesia in Musica 

"La canzone come educazione alla cultura"

Mercoledì 28 giugno, alle ore 18.30, la Fondazione Gerardino Romano, presso la sede sociale di Piazzetta G. Romano 15, Telese Terme (BN), accoglie il prof. Alessandro Carrera. L'incontro si pone all’interno del Progetto “Poesia in Musica”, iniziato nel 2014, con le tre edizioni del Festival Festina Lente Telesia

All’incontro, coordinato dal prof. Felice Casucci, si parla di “La canzone come educazione alla cultura”, con un rinvio al libro La memoria delle canzoni. Popular Music e identità italiana (Puntoacapo, 2017), curato dal prof. Carrera intrecciando gli scritti di dieci studiosi di Italia, Francia e Stati Uniti d’America, che indagano sull’evoluzione della società italiana attraverso le liriche e le note della canzone d’autore e di consumo, rock e cantautorale. La canzone ha una doppia natura. Può essere quanto di più leggero ed effimero vi sia, oppure - e a volte senza cambiare molto di stile o linguaggio - scavare in profondità nell'identità collettiva di un popolo o di una nazione. Attraverso le canzoni, intere generazioni si sono affacciate al dibattito pubblico, alla conversazione sociale, in una parola alla cultura condivisa. È evidente che ciò vale per tutte le altre forme d'arte, ma ci sono circostanze in cui la canzone può arrivare là dove la poesia, la letteratura, le arti figurative e perfino il cinema hanno un impatto più lento e più mediato. Dunque, riflettere sulla storia della canzone italiana significa anche riflettere sull'educazione civica di una nazione.

 Tutti i video relativi agli incontri settimanali sono visibili sul canale YouTube della Fondazione: https://www.youtube.com/channel/UC8myUP4aa1mbCevzI10Ez5Q. 

Alessandro Carrera, insegna Letteratura italiana e Culture e Letterature del Mondo alla University of Houston, in Texas. Ha pubblicato volumi di poesia e narrativa, filosofia e teoria letteraria. Come critico musicale, è autore di Musica e pubblico giovanile, Feltrinelli, 1980, nuova edizione Odoya, 2014; e di La voce di Bob Dylan, Feltrinelli, 2001, nuova edizione, 2011. Sempre su Dylan, ha pubblicato Canzoni d'amore e misantropia, Feltrinelli, 2008, libro allegato al cofanetto del film "Io non sono qui" di Todd Haynes; Parole nel vento. I migliori saggi su Bob Dylan, Interlinea, 2008; Bob Dylan, E-book, doppiozero.com, 2015, e La ballata del Nobel. Bob Dylan a Stoccolma (in corso di pubblicazione presso Sossella). Per Feltrinelli ha tradotto tutti i testi e le prose di Bob Dylan: Chronicles Vol. 1, 2005; Tarantula, (con S. Pettinato), 2007 e Lyrics (in tre volumi), 2016-2017. Ha curato Music and Society in Italy, volume monografico di Forum Italicum, Vol. 49, n. 2, 2015 e La memoria delle canzoni. Popular Music e identità italiana, Puntoacapo, 2017. Alessandro Carrera è stato uno dei vincitori del Premio Montale per la poesia 1993; ha vinto il Premio Loria per il racconto, 1998 e il Premio Bertolucci per la critica letteraria, 2006.

 

Attività Culturali

Mercoledì Culturali

Conversazione con Bruno Cavallone  “La dolce procedura” Mercoledì 23 maggio, alle ore 18.30, la Fondazione Gerardino Romano,...Read More
Maggio 21st 2018Views 69Comments 0
00000
Conversazione con Alda Parrella  “Tutte diverse Tutte uguali” Dodici ordinarie storie di donne del territorio Mercoledì 16 maggio,...Read More
Maggio 11th 2018Views 53Comments 0
00000
Conversazione con Beniamino Casale  Medicina Narrativa e Comunicazione in Medicina Mercoledì 2 maggio, alle ore 18.30, la Fondazione...Read More
Aprile 30th 2018Views 120Comments 0
00000

Diritto e Letteratura

Marzo 19th 2018Views 186Comments 0
00000
Il contributo del dott. VINCENZO NUZZO  DIRITTO E LETTERATURA (PROF. FELICE CASUCCI) “Il possibile contributo di Platone al Diritto – la...Read More
Dicembre 2nd 2016Views 660Comments 0
00000
Il contributo della dott.ssa FABIANA CACCIAPUOTI  DIRITTO E LETTERATURA (PROF. FELICE CASUCCI)  “Sul corpo della donna. La trilogia di Julian...Read More
Dicembre 2nd 2016Views 419Comments 0
00000

Gerardino Romano

Testimonianze,

immagini sulla vita

Il Blog di Felice Casucci

Presidente della Fondazione Gerardino Romano

Ultimo post del Blog

I sogni  I sogni devono essere sostenuti da braccia potenti e da una mente lucida, altrimenti generano mostri. Come la pistola della verità nel collo di...Read More
Maggio 26th 2018Views 95Rating 5
Cittadinanza passiva  Non tutto è quel che dovrebbe essere, non tutto è come dovrebbe essere. Sono stato partorito da un uomo. La mia vera mamma è stato lui. Mi portava ai...Read More
Maggio 13th 2018Views 509Rating 5
Lavoro  I pensieri sono sospesi ad una parete come un quadro La condizione umana richiede l’azione della parete dove il quadro pende Ma il dito fa ruotare...Read More
Maggio 1st 2018Views 204Rating 5

Vai al vecchio sito

clicca quì

Una Comunità in rete

Servizi

Linee Programmatiche

  • GIUSTA Open or Close

    Progetto informativo, formativo e di assistenza per una democrazia processuale/politica.

    Una delle più sorprendenti scoperte archeologiche di tutti tempi è il cosiddetto processo di Petronia Giusta. Si tratta di un dossier composto da diversi documenti (atti di ricomparizione e testimonianze) vergati su tavolette cerate (il materiale scrittorio dell'antichità) che riguardano la giovane Petronia Giusta e la sua richiesta di accertare il proprio status e dunque la pienezza dei diritti civili.

"Dal volgersi delle cose al rivolgersi ad esse" -  F. C.