Piazzetta G.Romano, n.15, 82037 Telese Terme, BN  P.I.01283530622

Festival Festina Lente Telesia: Sabato appuntamento con Marco Zurzolo 4TET

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Sabato 25 giugno 2016, la Fondazione Gerardino Romano, presenta la seconda serata del Festival Festina Lente Telesia 2016, III edizione, con lo spettacolo Marco Zurzolo 4TET, presso l’Anfiteatro delle Terme di Telese, alle ore 21.00. Gli artisti Marco Zurzolo, sax Alto, Davide Costagliola, basso, Giuseppe La Pusata, batteria e Francesca Zurzolo, voce, saranno intervistati dal giornalista Billy Nuzzolillo. Il concerto propone una nuova visione della musica, basata sulla fusione di suoni e linguaggi diversi, dal jazz alla musica e alla canzone tradizionale di Napoli e del Mediterraneo, la sintesi di un lavoro trentennale. La musica è, in questo concerto, la manifestazione di umori, suoni, atmosfere che cambiano costantemente, attraverso il tempo e lo spazio, ma che hanno un “fil rouge” comune, rosso come la città magmatica che trasuda storia e tradizione, che trasmette emozioni e, nel bene e nel male, regala sensazioni contrastanti.

 

Nel Parco delle Terme, alle ore 20.30, si terrà il secondo appuntamento degli Aperitivi musicali dedicati all’editoria musicale, curati da Filomena Grimaldi della libreria Controvento di Telese Terme. Sara Bucci interpreterà delle Letture tratte da L’inseguitore di Julio Cortazar, Edizioni SUR, 2016. Si tratta di uno dei più famosi racconti dello scrittore argentino, in una nuova traduzione di Ilide Carmignani, arricchito dalle splendide tavole in bianco e nero di Muñoz.

Sempre nell’ambito del Festival alle ore 18.00, al Grand Hotel Telese, si svolgerà il secondo dei miniconcerti di musica classica, tra Classicismo e Romanticismo, curati dal maestro Franco Mauriello, con l’intervento del pianista Davide Cappuccio, che eseguirài brani: Klavierstüke D 946 n.1, di Franz Schubert; Notturno N. 20 Op. Postuma, Notturno Op. 9 n.2, Studio Op. 25 n.7, Studio Op. 10 n. 12 La caduta di Varsavia, Polacca Op. 53 n. 6 Eroica di Fryderych Chopin.

Nell’ambito del Festival, nel Parco delle Terme di Telese, dalle ore 19.00 e le 20.30, è prevista l’installazione sonora interattiva Flussi di mutazioni in opposizioni binarie, frutto della collaborazione tra l’I.R.S.E.M.(Istituto per la ricerca e la sperimentazione elettroacustica musicale) di Napoli e il Dipartimento di Nuove Tecnologie e Linguaggi Musicali del Conservatorio di Benevento. Si tratta di percorsi sonori ed elettroacustici in un delicato equilibrio tra controllato e incontrollato, tra autentico e artificiale. Ideazione e coordinamento artistico del maestro Franco Mauriello; sviluppo interfaccia hardware e software di controllo dei maestri Giosué Grassia e Michelangelo Pepe; musiche elettroacustiche di J. B. Favory, a cura dei medesimi maestri. 

Tutti i video relativi agli spettacoli serali sono visibili sul sito della Fondazione (www.fondazioneromano.it) nella Sezione “Festival Festina Lente Telesia 2016”.

Marco Zurzolo, napoletano, diplomato in composizione jazz e flauto al conservatorio di musica San Pietro a Majella di Napoli. Contemporaneamente agli studi classici ha approfondito le sue conoscenze musicali nel campo jazzistico attraverso lo studio del saxofono, che è poi diventato il suo strumento principale. Negli anni ha attraversato molti generi musicali collaborando, in qualità di solista, con noti artisti italiani e stranieri quali: Pino Daniele, Zucchero, Roberto Murolo, Salomon Burkes, Chet Baker, Mia Martini, Gino Paoli. Numerose anche le sue esperienze in teatro con maestri come: Roberto de Simone, Luca De Filippo, Enrico Montesano, Peppe e Concetta Barra, Eugenio Bennato. Ha partecipato inoltre con alcuni di questi nomi a numerose trasmissioni televisive.

Sara Bucci Operatrice dello spettacolo di origine pugliese, si laurea a Bologna in Discipline Teatrali. Studia con registi come Vanda Monaco Werterstål, Vladimira Cantoni, Giorgio Barberio Corsetti, Claudio Longhi e lavora come attrice dal 2005 al 2011 con la compagnia Teatro dell'Otium. Nel 2010 lavora all'ufficio promozione della fondazione Emilia Romagna Teatro e alla gestione compagnie del festival Vie di Modena; nel 2013 collabora con Tabula Rasa Eventi alla segreteria organizzativa del festival AmoTe. Sin dal 2009 insegna in corsi di teatro per ragazzi e adulti.

Davide Cappuccio, pianista, ha iniziato a studiare il pianoforte all’età di dodici anni con il M° Mario Eritreo, proseguendo poi gli studi, presso il Liceo Musicale “G. Guacci” di Benevento, con il M° Giovanni Marro e la prof.ssa Elvira Campanile,. E’ attualmente iscritto al Corso Accademico di Primo Livello presso il Conservatorio Statale di Musica “Nicola Sala” di Benevento, nella classe del M° Orsola D’Urso. Ha vinto diversi concorsi pianistici nazionali ed internazionali, tra cui  il Concorso di interpretazione musicale “Città di Morcone”; il concorso Pianistico Internazionale “Giuseppe Castaldo” Città di San Prisco (CE); il Concorso nazionale di interpretazione musicale “Città di Airola”; il Concorso “Mediamusicale” Città di Amalfi; la IX edizione del “Trofeo Città di Greci”. Si è inoltre esibito per diverse associazioni musicali italiane, in recital e concerti, da solista e  con formazioni cameristiche. In particolarea Benevento si è esibito per il “Rotary Club”, per la Prefettura, per l'Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri per la “F.I.D.A.P.A.”ed ha tenuto un concerto per il Vescovo Mons. Andrea Mugione e per “l’Ordine dei Cavalieri Del Santo Sepolcro di Gerusalemme” presso la Biblioteca del Vescovado.

"Dal volgersi delle cose al rivolgersi ad esse" -  F. C.