Piazzetta G.Romano, n.15, 82037 Telese Terme, BN  P.I.01283530622

Dicono di noi

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Data, 2 novembre 2017

Buongiorno Prof. Casucci,

Le rinnovo nuovamente i complimenti per la perfetta organizzazione dell'evento, a mio parere molto interessante anche grazie all'altissimo livello di competenza e professionalità dei relatori. Spero ci siano presto nuove occasioni di incontro. Buona giornata e buon lavoro!  Cordialità! R. M.

 


 

Data, 15 gennaio 2017

Egregio prof. Felice Casucci,

è con immenso piacere che la volevo informare, del premio storico-letterario che ho vinto con il mio lavoro "Storia di Castelvenere 1920-1939". Il concorso al quale ho partecipato, è "Metauros 2017", tenutosi a Gioia Tauro. Il concorso è giunto alla sua settima edizione ed è presieduto dal Prof. Cav. Rocco Giuseppe Tassone. Il mio lavoro è stato premiato nella "SEZ A - storica: presidente giuria prof. Saverio VERDUCI, prof. Antonella REPACI". Per questo traguardo la volevo ringraziare, anche per l'opportunità e l'onore che mi ha dato nel presentare il mio lavoro in fondazione. Con l'occasione (Le) porgo distinti saluti. V. C.


 

Data, 21 novembre 2016

"Gentile professore Casucci,

La presente per congratularmi in merito alle attività culturali della Fondazione Romano da lei presieduta e per segnalarle un autore che ho scoperto quest'estate a San Salvatore Telesino, nel Parco del Grassano. Ho creduto di fare cosa gradita. Cordialmente, M. V.


 

Data, 4 novembre 2016

"Voglio comunicare al Presidente Casucci" il Sentito Ringraziamento da parte Mia , delle USACLI Nazionali per quanto  messo in moto dal Suo profondo Amore per la Cultura" con la presentazione presso la Sua ASSOCIAZIONE  del Libro " Psicologia dell'AIKIDO" Aikido a Scuola , grazie all'avv. Angelo Armano ha portato il suo messaggio di Valori ai Ragazzi nelle scuole Beneventane.

l'intercultura l'Obiettivo. Cordialità"

 Petronilla L.

________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Data 28 giugno 2016 (pubblicato su facebook)

"Il mio concerto di domenica 26 giugno, chitarra/voce/armonica, all'Anfiteatro delle Terme di TELESE ha beneficiato di un affetto e di un'attenzione superlativi, che non mi aspettavo di trovare, anche perché da solo, senza band. Solo io e le mie canzoni: sia di "Asincrono" che di "Canzoni all'angolo", con un paio di brani fuori CD (che infilo sempre: non resisto). La ben riuscita della serata è stata merito esclusivo di un pubblico speciale, direi molto selezionato, che mi ha così permesso (rispettandomi col silenzio) di rendere al massimo, nonostante l'arrivo trafelato per i 400km percorsi alla guida, inframmezzati per giunta da uno sfiancante stop di un'ora sotto il sole (grave incidente in carreggiata, vicino Trani). Le parole degli spettatori a fine spettacolo (mentre ero seduto a firmare i vari CD) sono state nei miei riguardi premurose ed accorate, lusinghiere, ricche di encomi fin troppo generosi. 
Dopo circa un terzo di concerto, per volere del fonico, è sceso provvidenzialmente il buio in platea e sugli spalti, creando "l'atmosfera perfetta". L'ottima qualità della fonica ha reso eccellente il suono della chitarra e della mia voce.
Grazie agli organizzatori, a tutta la Fondazione G. Romano, in particolar modo al meraviglioso prof. Felice Casucci (la "mente" di tutto), con la sua eleganza senza pari e la sua empatia ed umanità sconfinate.
Grazie a Francesca Reggiani (attrice da me amata), che mi ha consegnato il "Premio Festina Lente Telesia 2016". Ringrazio di cuore anche Simone Bacchini e Marco Buonomo, che mi hanno fatto conoscere questa splendida realtà campana. Sicuramente ritornerò!” Luigi M.


 Data, 16 ottobre 2015

Preg.mo Presidente, 

mi pregio sottoporre alla vs. attenzione il mio romanzo, edito a novembre 2014, che sto portando in giro per presentazioni ed eventi culturali. Da Autore con origini sannite (Airola) sarei oltremodo lieto ed onorato di poter partecipare alle Vostre importanti iniziative culturali, che seguo con interesse e che denotano un fermento ideologico e culturale di cui si ha davvero bisogno, specie nei nostri tempi e territori.  Sarei dunque davvero onorato di poter presentare il mio romanzo e tenere un "contest" letterario presso il Vs. salotto culturale o comunque nell'ambito di Vostre iniziative culturali. Auspicando un Vostro cortese riscontro, l'occasione è gradita per porgere cordiali saluti. G. M.  


 Data 14 ottobre 2015

Oggetto: Incontro

Salve prof. Casucci,
mi chiamo M. e sono un ex alunno del Telesi@, spesso ho assistito ad eventi alla fondazione, che seppur ho frequentato relativamente poco, mi ha impressionato per la serietà con la quale viene condotta. Spesso ho partecipato ad eventi, ultima la rappresentazione basata sulla concezione della filosofia. Detto questo, mi piacerebbe poterla contattare in quanto, appassionato di scrittura, tempo fa ho scritto un racconto che, a quanto pare, la Feltrinelli ha intenzione di pubblicare nel ramo delle giovani promesse. Dato che questa è la mia prima, vera, opportunità, vorrei sfruttarla al meglio senza però incappare in qualcosa di "più grande di me". Sarebbe dunque possibile incontrarla e mostrarle le scartoffie per avere qualche consiglio o avvertimento? A presto, M.

Data, 8 ottobre 2015 

Oggetto: Grazie e non perdiamoci di vista! 

I miei viscerali ringraziamenti al Presidente della Fondazione Gerardino Romano Prof. Felice Casucci, un esempio unico di eleganza interiore,  sensibilità e generosità, cultura e grande semplicità, che ne fanno la sua grandezza. E tra i tanti individui gretti e rapaci a piede libero, incontrare di   tanto in tanto un vero e proprio Signore  è un sollievo e un incentivo alla mia  fiducia, a volte provata verso il prossimo.  Ringrazio per avermi ospitata e rafforzata con la sua attenzione e commossa per la sua grande generosità. Ringrazio i soci, che sono venuti, mi hanno applaudito e regalato il loro tempo, arricchendomi con la loro compagnia e disponibilità. Ringrazio la Sign. Antonella, che ha contribuito e favorito la chiacchierata con il suo lavoro. E grazie ai mediatori e sostenitori Cosimo e Alda D'Addona. Grazie a Iride, Giambattista e famiglia, Maria, a tutte le persone presenti, che con i loro consensi, apprezzamenti hanno reso la serata perfetta e che non dimenticherò maiiii! Grazie anche a quelli che da lontano tifavano e tifano per me con il loro bene.  Sono grata, insieme a tutti i miei neuroni all'unanimità  (caso rarissimo) al Prof. F. Casucci e a tutti voi appena citati. Grazie assajeee non vi dimenticherò mai!   E  ancora, a tutte le persone incontrate di umanità e coscienza che ancora riescono a dire: grazie, scusa e mi dispiace prima di cambiare discorso, sparire nel nulla e lasciare nel silenzio  le loro offese.  Per tutti gli esseri umani incontrati che  tendono la mano  senza stringerla troppa, che si offrono sempre, ma non usano mai, grazie a loro, solo  per loro GRAZIE! A. P.


 Data: 10 Settembre 2015

Oggetto: Saluti e ringraziamenti

Carissimo Felice,

spero che l'incontro di ieri sia stato piacevole e costruttivo, io mi sono divertito e ho apprezzato molto il luogo, i partecipanti e anche l'ospitalità. Per mestiere giro molto l'Italia e vedere un'accoglienza così bella, un pubblico così attento e un luogo così ricco di stimoli e curiosità mi ha colpito. E il piccolo ma graditissimo presente come taralli e vino è stato assai apprezzato! Troppo spesso anche in contesti culturali e conviviali manca un minimo di attenzione all'altro da sè, e probabilmente è anche per questo motivo che tanti eventi culturali e artistici sono disertati, poichè vengono percepiti come occasioni aride e sterili, prive sia di prospettive che di radici. Ci terrei molto a ripassare a Telese per una chiacchierata più approfondita sulle vostre attività. Approfitto anche per accennarti una cosa:a naso credo che la Fondazione possa essere il luogo ideale per un progetto che cullo da tempo, che a dire il vero ho anche proposto in vari luoghi, da nord a sud, riscontrando purtroppo indisponibilità, non tanto economica quanto culturale:una sorta di barriera all'ascolto, di preclusione a qualsiasi discussione costruttiva, che mi lascia sempre molto sconfortato, mentre ho avuto la sensazione che la Fondazione possa rivelarsi il luogo adatto per un'idea di rassegna "cultural-musicale" alla quale sto meditando da tempo, e che visti i contatti in mio possesso potrebbe essere agevole da organizzare e fruttuosa nei risultati e nella ricaduta territoriale. Se pensi che la cosa possa interessarti te la espongo meglio nel dettaglio, in ogni caso mi piacerebbe tornare in fondazione: non sono un mecenate così prolifico e abile nell'organizzazione come tema nel mio piccolo quando mi affeziono a un luogo o a un soggetto operativo nel mondo della cultura cerco di sostenerlo con tutti i miei mezzi e i miei canali informativi.

Ancora grazie per la bella serata,un caro saluto D. Z.


 Data: Tue, 28 Oct 2014

Oggetto: Fondazione Gerardino Romano: complimenti

Professore Casucci,
Sono Vincenzo, tra l'altro uno studente di Giurisprudenza all'Unisannio, ho visitato questa pagina per caso, attirato dal suo nome; vedo e mi complimento per la nobiltà del fine, i valori e la semplicità della nostra storia non vengono tralasciati alla tecnologia nuda e cruda del presente. Mi complimento per la sua iniziativa,di ricordare come la semplicità di un uomo del passato possa essere innovativa e futuristica per il presente.
spero di incontrarci e discutere a riguardo. Sarei interessato a dialogare magari avvicinare miei coetanei e invitarli a riflettere e discutere sull'importanza del dialogo e la riscoperta delle tradizioni; fondamentali per poter avviare un futuro. Un mio maestro di vita mi diceva: "non c'è futuro senza memoria" ed è vero perché la frenesia della società di oggi ci porta ad essere distaccati dagli altri, anzi ci porta ad essere tutti avversari; e in questo preciso momento storico io come molti altri,credo, si avverte la necessità di essere uniti, di dialogare di recuperare il senso di appartenenza, di condividere, di stare insieme e crescere.
mi scuso per il disturbo, un saluto. V.


 Data: Tue, 27 Oct 2014

gentile Felice,

ho cercato di raggiungerti telefonicamente in questi giorni, ma...Volevo soltanto ringraziare te e la Fondazione per la grande ospitalità e per l'accoglienza ricevuta. Non sarò presente all'incontro sulla felicità di mercoledi per precedenti impegni e me ne dispiace, perchè come dissi di persona sono convinto che, in questo deserto, iniziative come quelle della Fondazione sono di grande valenza civile e culturale. A presto
G. S.


 Da: L.A.

13 marzo 2014

Amici, ci tengo a farvi sapere che mi avete regalato un incontro extralarge, dalle tante suggestioni e sollecitazioni: ve ne sono grato. Un apprezzamento particolare a Felice per la realtà "incredibile" (almeno al mio occhio girovago) che è riuscito a promuovere e realizzare: una di quelle iniziative che aiutano a respirare a pieni polmoni.
L. A.


Da: A.P.

06 marzo 2014

Caro Prof. Felice,

ancora grazie per la generosa e davvero affettuosa disponibiltà nei miei confronti. Desidero in qualche modo chiedere scusa per aver   ( me ne rendo conto) insistito troppo sul taglio personale di poesie che avrebbero potuto essere da me presentate con un respiro più ampio trasportando tutti gli spunti tematici su un piano universale. Ciò dimostra che sono ancora tanto ferita...e il processo di liberazione deve ancora completarsi o forse non si completerà mai.

A. P.


Da: G. P. P.

11 Febbraio 2014

Caro Felice, 
da te, come ho detto già ad altri, ho colto nuovamente l' importanza della cultura, della Provincia. E di un libro.
Grazie.
Mi ha fatto piacere, ancora, lo spazio dato sul Mattino di Benevento.
Sei una gran bella persona, for a Big Picture, 
un abbraccio,

G. P. 

PS Se hai iniziative da lanciare, conta su di me


Da: I. C.

10 Febbraio 2014

Va benissimo, grazie mille allora.

Il comunicato è stato perfetto e mi è piaciuto davvero tanto. Non so come

ringraziarti, ma lo farò a tempo debito dedicando anche a te delle parole mercoledì. Ci vediamo dopodomani, un abbraccio!

I. C.


Da: S. C.

02 Dicembre  2013

Caro Felice,

ho avuto modo di vedere il video della serata dello scorso novembre, e di essere io lo spettatore. L'ho rivisto con piacere e seguito con interesse visto che, grazie anche a te, questa è stata la sensazione preminente. Ti voglio ringraziare nuovamente per l'opportunità offertami e per la generosità dell'accoglienza riservataci. Insomma...è stata un gradevolissima esperienza che mi auguro possa ripresentarsi in futuro, magari su altri eventi. Colgo l'occasione per comunicarti che domenica scorsa ho "tirato il collo" all'aglianico di cui ti diletti nella produzione e mi fa piacere comunicarti che l'ho trovato assolutamente gradevole, morbido, con un buon equilibrio di tannini e sentori di frutti rossi e spezie che mi hanno riportato alla tua squisita ospitalità. Ora sono alla caccia di un similare prodotto da proporre per i prossimi convivi festivi.

Mi è gradito rinnovarti il piacere di aver fatto la tua conoscenza e di quella della fondazione nonchè di anticiparti l'augurio di serene festività.

Un abbraccio,

S. C..


Da: R. P.

05 Dicembre  2013

Ciao Felice!

ti ringrazio ancora per la bellissima serata, ci avete coccolato con il vostro calore e il vostro affetto, e ci siamo sentiti davvero a casa. Complimenti per l'atmosfera colta ed allegra che vi lega, insomma, è stato davvero un piacere ritrovarti!

un bacione e ancora grazie!!!  R. P.

 


Da: L. S.

24 luglio 2013

Gentile Presidente,

sia pure con un po' di ritardo, del quale la prego di scusarmi, la ringrazio per la rassegna stampa, ma soprattutto per la collaborazione di questi ultimi mesi.

Come ho detto nel mio intervento, la presentazione di Telese è stata la più bella e la più vivace fra tutte quelle effettuate in occasione dell'uscita del mio libro e questo si deve anche alla collaborazione che lei ci ha offerto.

Nella speranza di tornare a Telese, grazie ancora.

Un caro saluto

L. S.


Da: A. P.

11 aprile 2013

Desidero ringraziare ancora una volta tutto lo staff della Fondazione e in particolare il prof. Felice Casucci per l'ottima accoglienza ricevuta, la particolare attenzione riservata al mio libro e la stima sentita di cui generosamente mi ha fatto dono.

Un saluto cordiale a tutti.

A. P.


"Dal volgersi delle cose al rivolgersi ad esse" -  F. C.