Conversazione con Angelo Andreotti

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

 

angelo_andreotti"Nel verso della vita"
  Mercoledi 15 Dicembre 2010
 
Mercoledì 15 dicembre, alle ore 18.30, la Fondazione “Gerardino Romano”, sede sociale in piazzetta G. Romano, n. 15, Telese Terme (BN), ha ospitato il critico d’arte Angelo Andreotti che vive e lavora a Ferrara. L’incontro è stato coordinato dal prof. Felice Casucci. Si è discusso del volume: “Nel verso della vita”, Este Edition, 2010. Nel libro si rappresenta una poesia del “movimento continuo”, che nel fluire di immagini, forme e ritmi supera i dogmatismi formali, conciliando espressività e ricercatezza, che vedono nel semplice sperimentalismo la versione più avanzata dell’originalità poetica.
 
La cifra stilistica dell’opera è caratterizzata da uno spiccato utilizzo della metrica e da un sapore classicheggiante che in ogni modo non rinnega le prospettive innovative. L’intimismo si rappresenta in un caleidoscopio di sensazioni che scaturiscono da una visione introspettiva e delicatamente intima del mondo circostante, accompagnata da un mistico senso del mistero lasciato a sedimentare dietro l’immediatezza dell’incontro con la natura. In questi versi: “più oltre | ai margini dell’orizzonte | i sogni stanno | per poi congedarsi | con la sveltezza timida di un gesto | colto da un’improvvisa intimità | trovata nel punto esatto in cui dio | si consuma in nostalgia di futuro”, ben si esemplifica la poetica di Angelo Andreotti, sospesa tra il senso di ignoto che sovrasta ogni possibile soluzione terrena e l’abbandono cosciente a un tutto in perenne movimento, afferrabile solo in porzioni accessibili all’ultra corporeità propria della poesia. Un percorso, quello dell’autore, che racconta con struggente delicatezza la volontà di un’attesa che prevede sempre un ritorno – nonostante tutto – “intanto che il futuro si rimargina”.
Gli incontri della Fondazione, aperti al pubblico, si svolgono ogni settimana e rappresentano un momento di confronto dialettico volto a favorire una crescita culturale, equilibrata e sostenibile, del territorio sannita.

 

Video Incontro